AL PASSO DEL GARIGLIANO

AL PASSO DEL GARIGLIANO
Giovedì, 17 Marzo 2016

29 ottobre-2 novembre 1860. Nel ripiegamento verso Gaeta,  l'esercito borbonico aveva stabilito sul Garigliano  una prima, consistente linea difensiva dove sembrava volesse resistere ad oltranza con una divisione sul basso corso del fiume, una brigata di riserva sui declivi dell'odierna Minturno e una a nord-est sulle colline tra Castelforte e Suio. Dalla riva sinistra del corso d'acqua caro a Dante, una prima avanguardia sabauda, costituita da tre reggimenti di cavalleria, quattro battaglioni bersaglieri e 8 cannoni, tentò il superamento del fiume attraverso il Ponte Real Ferdinando (opera di straordinario valore monumentale progettata dall'Arch. L. Giura e realizzata nella prima metà dell'Ottocento). Raccontano le cronache di opposta ricostruzione di scontri e prove d'ardimento che videro i bersaglieri del settimo battaglione  e cacciatori borbonici affrontarsi sulle assi di un ponte ormai privo di tavole tra scariche di fucileria e ripetuti cannoneggiamenti, finchè la costruzione di altri due ponti occasionali e il supporto della flotta dell'Ammiraglio Persano, reso possibile dal disimpegno della flotta francese al largo delle acque di Gaeta, permise  all'Armata sabauda il superamento del Garigliano e l'annientamento di due compagnie di soldati duosiciliani rimaste in posizione perproteggere il disimpegno del grosso deireparti verso Mola di Gaeta, oggi Formia, cara ai Granatieri di Sardegna per la prima medaglia d'oro al valor militare alla bandiera di guerra del suo primo reggimento concessa per la battaglia del 4 novembre 1860.
Dopo Mola, l'assedio di Gaeta, la capitolazione della città il 13 febbraio 1861, la fine delle ostilità e un mese dopo, il 17 marzo, la proclamazione del Regno d'Italia e un disegno unitario con la presa di Roma che si sarebbe compiuto il 20 settembre 1870 quando i bersaglieri passarono a Porta Pia.

Sono passati 155 anni e, per celebrare questo pezzo importantissimo della storia locale,ma anche nazionale, il 17 marzo, alle ore 12:00, presso il Ponte Borbonico, si terrà una manifestazione, alla quale interverranno autorità e delegazioni di studenti e docenti del Comune.

Con l'occasione, la Pro Loco invita chi non lo avesse già fatto a sostenere la campagna per l'inserimento del Ponte Borbonico nel Patrimonio Mondiale UNESCO. Per farlo basta firmare la petizione aprendo il seguente link: https://www.change.org/p/tutti-ponte-borbonico-sul-fiume-garigliano-nella-lista-del-patrimonio-mondiale-unesco?recruiter=403020400&utm_source=share_petition&utm_medium=facebook&utm_campaign=share_for_starters_page&utm_term=des-lg-no_src-no_msg

 

Condividi sui social network

Reviw on bokmaker Number 1 in uk http://w.artbetting.net/ William Hill
Full Reviw on best bokmaker - Ladbrokes http://l.artbetting.net/ full information

Associazione Turistica Pro Loco Minturno - via Appia n. 294, 04028 SCAURI di MINTURNO (LT)

Tel./Fax 0771.658528 - Email. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

UK Bookmaker http://f.artbetting.net
BIGTheme - Free Templates